Loading...

Trasloco in zona rossa

Traslocare in zona rossa è possibile seguendo tutte le indicazioni e solo affidandosi a ditte in possesso di tutti i requisiti.

Nuovo DPCM torna obbligatoria l’Autocertificazione per traslocare.

Con l’entrata in vigore del nuovo dpcm, fino al 6 Aprile 2021 tornerà obbligatorio il modulo di autocertificazione per traslocare in zona rossa.

Bisognerà compilarlo per giustificare gli spostamenti nelle zona arancioni e rosse in cui sono permessi soltanto per comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità.

L’Autocertificazione andrà compilata inserendo tutti i dati prima di spostarsi, resta fatto che durante l’eventuale controllo delle forze dell’ordine, potrà essere compilato in itinere.

Queste le occasioni in cui sarà necessario dichiarare il motivo per cui ci si sta spostando:

  • dalle 22 alle 5 in tutta Italia, orario in cui sarà in vigore il coprifuoco
  • quando ci si sposta da e verso una regione considerata zona arancione o rossa, cosa che sarà concesso fare soltanto per comprovare esigenze lavorative o sanitarie
  • quando, in un territorio considerato zona arancione o rossa ci si sposta fuori dal territorio di residenza o domicilio
  • quando, in una zona rossa, si circola all’interno del territorio in cui si risiede.

In merito alla possibilità di traslocare nelle zone rosse, è possibile traslocare senza incorrere in multe o contravvenire alle Ordinanze affidandosi ad aziende con tutti i requisiti necessarie per operare durante l’emergenza sanitaria. Saranno infatti le ditte come La Sicura Traslochi in possesso di tutti i requisiti e documenti necessari per traslocare, ad indicarvi l’iter per non incorrere in sanzioni.

Le fasi del trasloco devono avvenire nel rispetto delle misure anti-Covid:

  • vietato farsi aiutare da amici e conoscenti non conviventi;
  • indossare sempre la mascherina protettiva (sia dentro casa che all’aperto) in presenza di non conviventi;
  • rispettare la distanza di sicurezza in auto o furgone. Significa che tra passeggeri e guidatore deve essere garantito il metro di distanza, tranne tra conviventi.

Per i traslochi dalla zona rossa e arancione serve sempre l’autocertificazione, anche se si viaggia verso un comune compreso nell’area gialla.

Per tutte le informazioni compila il form e vi contatteremo